Attualità

Venerdì, 2 Settembre, 2016

Il 27 agosto 2016, al presidio Acquaviva e Resistente notav, è stata inaugurata l'opera d'arte, dono dell’artista autoctono Claudio Passamani, intitolata Solo i bambini aprono le montagne, un altro simbolo della nostra lotta contro la devastazione dell’alta velocità in Trentino. La statua è stata posta su una base rettangolare del peso di 20 quintali, sulla quale sono state scolpite le tante firme dei partecipanti, ad iniziare proprio dai bimbi, che potranno utilizzarla anche per giocarvi sopra.

Giovedì, 25 Agosto, 2016
 
I disastri di oggi hanno radici profonde, la nostra resistenza anche.
 
"Il Coordinamento trentino NO TAV invita tutti al 4° campeggio NOTAV in Trentino che si terrà sabato 27 e domenica 28 agosto al presidio permanente NOTAV di Acquaviva resistente.
Camminate, dibattiti, cena e pranzo popolare, concerti e tanta allegria.
Diffondete il volantino ufficiale e partecipate tutti!
<--break->
Ci vediamo là."

Coordinamento NO TAV trentino
Mercoledì, 27 Luglio, 2016

Riportiamo il comunicato dell'"Assemblea del Presidio Acquaviva e Resistente" del 3 Luglio 2016.

"Lo scorso autunno a Mattarello i promotori del Tav del Brennero hanno gettato la maschera. Nel silenzio sull'iter progettuale e nonostante le rassicurazioni di rito sulla volontà di coinvolgere la popolazione, nella notte del 27 ottobre una trivella viene scortata da un ingente reparto di polizia in località Novaline. Devono aver pensato che sarebbe bastato mostrare i muscoli per spaventare il movimento No Tav. Così la trivella, destinata ai carotaggi propedeutici alla realizzazione dell'Alta Velocità Ferroviaria, viene lasciata incustodita per tutta la notte. Il giorno successivo, all'alba, un buon numero di No Tav occupano il cantiere e constatano l’avvenuto decesso dell'odiosa trivella.

Lunedì, 27 Giugno, 2016

Riportiamo il comunicato dell'Assemblea del Presidio NOTAV di Acquaviva resistente che lancia un'iniziativa di solidarietà con gli arrestati in Val Susa - e con la scelta di alcuni/e No Tav di violare le restrizioni cautelari imposte - nel giorno degli interrogatori di garanzia: martedì 28 (domani) ore 18:00 in Piazza d'Arogno a Trento (microfono aperto e volantinaggio).

Martedì, 21 Giugno, 2016

"Alex Zanotelli, insignito come “Trentino dell’Anno 2016” dal gruppo culturale Uct, ha accettato il premio, dedicandolo e consegnandolo immediatamente nelle mani delle rappresentanti dei Comitati per l’acqua e dei Comitati Notav trentini, sostenendo anche tutti coloro che si stanno battendo contro la chiusura del confine del Brennero.

Giovedì, 2 Giugno, 2016

Il Premio Trentino dell'Anno 2016, come si legge dalla stampa locale, sarà assegnato al padre comboniano Alex Zanotelli, il quale ha voluto dedicarlo a chi sta lottando nel nostro territorio per l'acqua pubblica e contro il progetto della nuova ferrovia del Brennero.

Venerdì, 29 Aprile, 2016

Franco Finotti, geologo e direttore della Fondazione Museo Civico di Rovereto, l'8 aprile 2016 ci ha rilasciato un'intervista riguardo i danni ambientali che il progetto TAV Brennero - Verona potrebbe causare in Trentino in modo irreversibile. In particolare viene trattato il progetto della “Circonvallazione di Trento e Rovereto” - parte del cosiddetto completamento delle tratte Sud del BBT (Tunnel di Base del Brennero) e l'intercettazione/ perdita di fonti d'acqua preziose per tutto l'ecosistema trentino e la vita di non meno di 500 mila abitanti.<--break->

Venerdì, 8 Aprile, 2016

L'assessore Mauro Gilmozzi (UPT) ha risposto ad una interrogazione del consigliere Filippo Degasperi (M5S) riguardo i lavori di trivellazione dello scorso ottobre alle Novaline. Secondo Gilmozzi, tutte le autorità competenti erano state informate dei lavori. Ciò però è smentito dal fatto che in quei giorni le forze dell'ordine presenti alle Novaline (carabinieri e vigili) non hanno risposto alle domande poste dai cittadini circa la natura dei lavori.


Sabato, 19 Marzo, 2016

Riportiamo il comunicato dell'assemblea dei comitati no tav del Trentino riguardo il ritiro dai lavori di carotaggio  propedeutici alla realizzazione della nuova ferrovia del Brennero della ditta Landservice di Bolzano.

"La Landservice di Bolzano stava collaborando al progetto del TAV in Trentino. Una sua trivella era stata bloccata per tre giorni e tre notti nell'ottobre 2014 dai no tav e dalla popolazione di Marco di Rovereto. A parte due eseguiti di nascosto, gli altri cinque carotaggi erano stati sospesi grazie alla mobilitazione.

Giovedì, 25 Febbraio, 2016

Presentiamo il video "La nuova ferrovia del Brennero. Un'opera che va fermata", prodotto dal Comitato No Tav di Trento nell'ottobre 2015. Nella prima si esaminano in maniera sintetica ma completa le criticità legate al progetto dell'Alta Velocità del Brennero, come noto secondo i dati attualmente disponibili. Nella seconda parte si tocca il tema della mobilitazione contro questa devastante, costosissima e inutile Grande Opera. Si ringrazia il comitato per il notevole sforzo fatto.

Pagine