Attualità

Giovedì, 13 Novembre, 2014

I promotori del TAV in Trentino - dopo la riuscita di un primo carotaggio ai Lavini di Marco e il blocco di altri due carotaggi tra il 17 e il 21 ottobre ad opera del presidio No TAV di Marco di Rovereto - vogliono accelerare sull’avvio degli altri sondaggi geognostici e delle altre indagini conoscitive propedeutiche al progetto definitivo della circonvallazione di Trento e Rovereto, commissionati da RFI SpA a ITALFERR SpA e da quest’ultima riaffidati a società specializzate di settore.

Riassumiamo la situazione alla data del 13 novembre 2014.

Giovedì, 30 Ottobre, 2014

Abbiamo avuto copia della lettera con cui ITALFERR comunica ad alcune istituzioni pubbliche del Trentino l'ubicazione e le caratteristiche dei 7 carotaggi programmati entro la fine del 2014 per integrare la progettazione della circonvallazione di Trento e Rovereto della nuova ferrovia AV/AC del Brennero. Due dei carotaggi in questione sono stati già bloccati dal presidio No TAV a Marco di Rovereto tra il 16 e il 21 ottobre.

Domenica, 26 Ottobre, 2014

Si chiude con due bei successi la campagna per l'aquisto del terreno No TAV in Trentino: ieri sera una ottima cena con 180 persone nella sala della Sacra Famiglia di Rovereto e oggi pomeriggio il concerto degli Apocrifi "Tributo a Fabrizio De André" all'Auditorium di Lavis con più di 200 spettatori. In entrambe le occasioni, banchetti informativi, interventi, atmosfera festosa e tante nuove proposte di adesione che ci faranno superare la soglia dei 500 acquirenti.

Domenica, 26 Ottobre, 2014

Dalle 20,30 circa 150 persone all’Auditorium di Marco il 23 ottobre sera hanno discusso per tre ore: a) sul valore del presidio che nei giorni scorsi ha fermato i sondaggi geognostici per la realizzazione del progetto della circonvallazione di Trento e Rovereto della nuova ferrovia AV/AC; b) sui modi per proseguire la vigilanza su tutto il territorio trentino ed impedire altre operazioni del genere; c) sulle prospettive della resistenza No TAV in Trentino.

Lunedì, 20 Ottobre, 2014

Un bel successo quello del presidio di Marco. La trivella per i sondaggi al sottopasso di via Stazione a Marco - che secondo la ditta incaricata erano collegati al progetto TAV del Brennero - è stata allontanata verso Trento. Qui dopo qualche giro intorno all’area ex SLOI è stata fermata in una zona contigua che dovrebbe essere un deposito.

Lunedì, 20 Ottobre, 2014

Ieri pomeriggio più di cento persone hanno compiuto una passeggiata dal presidio per vedere il luogo del carotaggio fatto ai Lavini di Marco e di quello che si vorrebbe fare al CRM. Poi un’assemblea molto partecipata ha stabilito come organizzarsi per la giornata di oggi. Di seguito il comunicato di ieri sera dell'assemblea del presidio: “Per tutti coloro che possono, l'appuntamento è per domani mattina h. 7,00 sempre nel sito della trivella di Via Stazione a Marco. Domani è una giornata interlocutoria, dove potrebbero prospettarsi vari scenari. Chiunque possa, anche solo per un'ora, venga al presidio. Dall'assemblea svoltasi a conclusione della camminata tra i cantieri del TAV riguardanti Marco, anche questa molto partecipata (ca 120 persone), al di là di quello che succederà domani o post domani, è chiaramente emersa la volontà di frapporsi concretamente a tutela del proprio territorio. Domani o quando sarà, dovranno dire ai cittadini presenti che cosa vogliono fare.

Sabato, 18 Ottobre, 2014

Dopo la comparsa di qualche picchetto di localizzazione, il 16 ottobre una trivella e pochi operatori hanno praticanto carotaggi nell'area dei Lavini di Marco di Rovereto. L'intenzione era quella di continuare il 17 in fondo a via Stazione e più tardi - sembra - verso il CRM. Sono aree - forse in parte demaniali - interessate dal progetto di quadruplicamento della linea del Brennero, circonvallazione di Trento e Rovereto: nell’ordine, sono le aree in cui dovrebbero essere eventualmente costruiti il portale Sud della galleria Zugna e il tratto all’aperto verso Serravalle. Quello che sembrava il titolare della ditta incaricata dei lavori da ITALFERR, la Land Service di Bolzano, ha confermato (il 17 mattina alle ore 8,40) che si tratta di lavori collegati al progetto: lavori praticamente abusivi però, senza un cartello di avvertenza, senza una recinzione di sicurezza, senza autorizzazioni affisse. Cittadini di Marco e No TAV sono stati presenti il 16 sera e continuamente dal 17 mattina presto in buon numero, impedendo di fatto la prosecuzione dei carotaggi. Leggi il seguito con un clic sul titolo.

Domenica, 12 Ottobre, 2014

Sulle tracce dei pellegrinaggi che si facevano un tempo per scacciare i malanni, oggi quasi 50 No TAV di Egna, Lavis, Trento, Rovereto, Ala e altri paesi della Valle dell'Adige hanno camminato fino al santuario di S.Valentino per ribadire la propria opposizione al progetto TAV nelle province di Bolzano e Trento, scambiarsi informazioni, discutere sulle prossime iniziative. Contentezza di stare insieme e buone cose da mangiare.

Sabato, 11 Ottobre, 2014

Questa mattina è stato reso pubblico con un comunicato del M5S l'aggiornamento 2007 della analisi costi benefici del progetto della galleria di base del Brennero. A prima lettura l'aggiornamento non sembra riparare a nessuno degli errori nella scelta dei dati utilizzati per la prima analisi costi benefici del 2004. Si legge pure nel comunicato che di fatto BBT-Se si rifiuta di rendere pubblico il piano economico-finanziario dell'opera, pretendendo che questo piano sia contenuto nella Delibera CIPE 31.5.2013 con cui è stato autorizzato il II lotto costruttivo della galleria di base del Brennero (affermazione totalmente infondata).

Mercoledì, 8 Ottobre, 2014

Una componente del Consiglio Comunale di Ala, appartenente al Partito Democratico, ha depositato il 16 settembre un ordine del giorno sul progetto di quadruplicamento AV/AC della linea ferroviaria del Brennero nella Provincia di Trento. Il testo, molto critico, chiede alla Provincia di Trento di rinunciare al progetto e di non avviare comunque opere accessorie (come il cunicolo esplorativo, di cui invece si sente apertamente parlare).

Pagine